E-mail
Stampa
PDF


Ogni classe ha la figura del tutor per migliorare l’approccio degli allievi verso la scuola.


In un momento in cui sembra che siano sempre più richiesti gli spazi di ascolto e sempre più vasta la gamma delle problematiche espresse dai giovani, è necessario istituire una figura di riferimento più forte e disponibile per l’allievo.

Il tutor è pensato come un docente della classe, di supporto alla classe, interfaccia privilegiato tra docenti e studenti.

Il tutor è anche il coordinatore del C.D.C. e quindi non può non essere contemporaneamente pensato anche come un punto di riferimento per gli altri insegnanti della classe che si rivolgono a lui per qualsiasi problema legato alla didattica, ma soprattutto all’organizzazione del lavoro e alla gestione degli spazi interdisciplinari.

Le competenze e le funzioni del tutor si possono così riassumere :

  •   E’ dotato di buone capacità relazionali e adeguato abito sperimentale
  •   Costituisce il punto di riferimento e di ascolto dell’allievo
  •   Conosce la situazione di partenza di ogni allievo
  •   Registra sulla scheda alunni i progressi svolti
  •   Si raccorda con gli insegnanti della classe
  •   Presiede il consiglio di classe (oggi su delega del preside, nell’autonomia per legge)
  •   Cura i rapporti tra scuola e genitori


Tags: classe  del  tutor  riferimento  gli  della  alla  più  allievo  ogni  

area studenti

AREA STUDENTI

area Ata

AREA A.T.A.

c ecdl

c haccp

c ebcl



Sito web realizzato con software OpenSource Joomla

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE SUL MATERIALE

Seguici sui social network

  • Facebook Page: #
  • Twitter: PoloCattaneo
  • YouTube: polocattaneo